Er Pinto x Greenpeace

La collezione in edizione limitata dei prodotti sostenibili e in cotone biologico Er Pinto x Greenpeace, è stata realizzata in collaborazione con Er Pinto, uno dei maggiori esponenti della poesia di strada italiana.
Abbiamo unito il suo stile di street art con l’ambientalismo e l’attenzione alla crisi climatica, per fare incontrare due mondi che definiscono le nuove generazioni di artistǝ, attivistǝ e giovani in generale.

Questi prodotti sostenibili di Er Pinto x Greenpeace sono unici: fanno parte della campagna Detox di Greenpeace, per ripulire l’industria tessile da sostanze e processi inquinanti. Grazie ai pochissimi pionieri al mondo della moda sostenibile, queste creazioni entrano a far parte di una catena di produzione di slow fashion, trasparente e non tossica al 100%, nel pieno rispetto dell’ambiente e dei diritti umani.

La campagna Detox di Greenpeace viene ideata per le persone che vogliono una moda sostenibile e solidale, lavorando in sinergia con i propri fornitori per rendere la propria filiera produttiva eco-sostenibile


La collezione Er Pinto x Greenpeace

Filtri attivi

Tag prodotto: ErPintoxGreenpeace

Visualizzazione di 4 risultati

Visualizzazione di 4 risultati


LA CATENA DI PRODUZIONE

Insieme ai pionieri della moda sostenibile, abbiamo creato una catena di produzione trasparente e pulita al 100%: dalla produzione del tessuto alla stampa, tutto a impatto zero sull’ambiente.
Perché? Negli ultimi decenni, l’industria della moda ha continuato a crescere, soprattutto nel settore del fast fashion, che si basa su una produzione a basso costo, un consumo frequente e un uso di indumenti di breve durata. L’impatto ambientale di questa industria prevede oltre 92 milioni di tonnellate di rifiuti prodotti all’anno e 79 trilioni di litri di acqua consumata. Sulla base di questi dati, necessitiamo di cambiamenti strutturali nel modello di business della moda, tra cui l’introduzione di pratiche non tossiche al 100% lungo tutta la catena di produzione, nonché un cambiamento nel comportamento dei consumatori.